Feste di Luglio 2020 – Celebrazioni 2 Luglio e Sparata del Panegirico

Dal Comune di Rapallo riceviamo e pubblichiamo

Le magliette colorate dei massari dei Sestieri rapallesi si confondono in un unico, corale abbraccio mentre il fumo, dopo il tonante “ramadan”, si sprigiona nel cielo azzurro. Poi, un lungo applauso, a suggellare questo momento che, di per sé, è già entrato nella storia. Oggi, 2 luglio, Rapallo ha celebrato la ricorrenza dell’Apparizione di Nostra Signora di Montallegro. Lo ha fatto con la consueta “Sparata del Panegirico” allo scoccare di mezzogiorno. Una sparata che, in ottemperanza alle disposizioni per il contenimento del contagio da Coronavirus, ha visto un ridimensionamento del percorso, con partenza in prossimità della spiaggia dei Cavallini e prosecuzione nei giardini Verdi fino alla Rotonda Marconi per il gran finale. A realizzarla, tutti i Sestieri – San Michele, Seglio, Borzoli, Cerisola, Cappelletta e Costaguta – a dimostrazione che la volontà di portare avanti assieme la tradizione secolare è più forte delle difficoltà. 

A dare il via alla sparata come da rituale, “bottone” alla mano, il sindaco di Rapallo Carlo Bagnasco (rappresentante dell’autorità civile), il vescovo di Chiavari mons. Alberto Tanasini (rappresentante dell’autorità ecclesiastica) e Maura Arata, presidente dei Sestieri rapallesi. Ritmo incalzante e mortaletti che esplodono festosi fino a raggiungere l’area del “ramadan”, realizzato sul Disegno che raffigurava le insegne dei Sestieri e la M mariana. 

«Dare il via alla sparata del Panegirico in veste di primo cittadino è sempre un grande onore – commenta il sindaco Carlo Bagnasco – L’anno scorso, le Feste di Luglio erano le prime dopo la tremenda mareggiata dell’ottobre 2018; quest’anno, ci troviamo ad affrontare nuovamente un periodo di grande difficoltà. Eppure, nonostante tutto, la tradizione non si ferma e la devozione è ancora più forte. Oggi, nel giorno della festa della nostra Patrona, ringraziamo la Madonna di Montallegro per darci protezione».

«E’ stato bello vedere tutti e sei i Sestieri lavorare assieme per realizzare un Panegirico che, anche se in forma ridotta, ha suscitato forti emozioni e ha onorato la nostra Festa – sottolinea Filippo Lasinio, assessore alle Feste di Luglio – Ringrazio tutti i Sestieri, le forze dell’ordine e i volontari che ci sono stati di aiuto e vicini per l’ottima riuscita dell’evento».

«Un momento particolarmente emozionante, per cui rivolgo il più sentito ringraziamento ai massari dei Sestieri, che hanno dato concreta testimonianza dell’attaccamento alle nostre tradizioni e ci hanno fatto vivere questo frangente così intenso – aggiunge Mentore Campodonico, presidente del consiglio comunale – Pur nella situazione straordinaria che si è venuta a configurare con la pandemia, tutti assieme siamo riusciti a salvaguardare i momenti più importanti delle Feste di Luglio. Un plauso, inoltre, alla bellissima iniziativa promossa dall’autorità ecclesiastica che domani, 3 luglio, vedrà il Sacro Quadretto scendere dal Santuario di Montallegro in città per la sesta volta in quattro secoli: un momento che ha valenza significativa e pregnante».

«Non vorrei essere superficiale visto il periodo non facile, ma questa mattina vedere i massari tutti assieme, con le loro magliette colorate, è stata per me una grande emozione – è il commento di Maura Arata – La sparata, nonostante la riduzione del percorso, è stata tracciata bene, con un ramadan da manuale e un Disegno tradizionale e bellissimo. Per tutti noi il Panegirico è una preghiera laica: una richiesta d’aiuto per le persone che non stanno bene, a maggior ragione in questo periodo, e un ringraziamento alla Madonna di Montallegro per la Sua protezione».

Prima della Sparata del Panegirico, stamane il programma religioso delle Festività ha visto la celebrazione della Santa Messa Pontificale officiata dal vescovo di Chiavari mons. Tanasini in Basilica. Al Santuario di Montallegro, la Solenne Pontificale celebrata dal vescovo di Novara, mons. Franco Giulio Brambilla, a cui ha preso parte, tra gli altri, il vicesindaco Pier Giorgio Brigati. 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

error

aiutaci condividendo con i tuo amici le news più fashion

RSS
Follow by Email