Rapallo – Caos autostrade liguri, il sindaco Bagnasco ancora all’attacco

Dal comune di Rapallo riceviamo e pubblichiamo

«Dopo il fatto increscioso che si è verificato questa mattina, siamo arrivati al culmine della situazione grave, pericolosa e ormai non più sostenibile che si sta verificando lungo la rete autostradale ligure. Quanto sta accadendo è pazzesco e non più tollerabile». Autostrade e traffico, il sindaco Carlo Bagnasco passa nuovamente all’attacco. Il fatto a cui fa riferimento è quello che gli è stato riportato dall’autista di una pubblica assistenza rapallese che stamane ha effettuato trasporto tramite automedica di una bambina in stato febbrile all’ospedale Gaslini di Genova. 

«Il casello autostradale di Rapallo, però, dalle 8 alle 22 odierne è chiuso in entrata in direzione Genova – osserva Bagnasco – I militi hanno quindi dovuto ricorrere alla viabilità ordinaria fino a Recco. Da Recco a Genova, il mezzo ha percorso l’autostrada procedendo su un’unica corsia, quindi non potendo superare. Al ritorno dal Gaslini a Recco, il mezzo ha dovuto percorrere la via Aurelia. In tutto il servizio è durato due ore: più del doppio della durata di un servizio analogo in normali condizioni di viabilità. Tutto questo è inammissibile, a maggior ragione perché ad essere coinvolta era una bimba di circa un anno. L’ho già ribadito più volte: in casi d’urgenza, un minuto di ritardo nel trasporto in ospedale può rivelarsi fatale. Non prendere la questione in considerazione è folle e chiedo, per l’ennesima volta, che Aspi ponga quanto prima rimedio a questa situazione vergognosa che ci sta mettendo in ginocchio».

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

error

aiutaci condividendo con i tuo amici le news più fashion

RSS
Follow by Email