Rapallo – Misure di agevolazione fiscale nel Comune di Rapallo

Città di Rapallo

In risposta alla complessa situazione economica verificatasi a seguito dell’emergenza coronavirus, l’amministrazione comunale ha messo in campo numerose misure di agevolazione fiscale per venire incontro alle nuove esigenze dei cittadini e delle imprese.

La manovra, nello specifico, ha compreso:- La sospensione della concessione del suolo pubblico (COSAP) fino al  prossimo 30 giugno.

La sospensione delle concessioni sulla pubblicità (CIMP)  fino al  prossimo 30 giugno

La sospensione della TARI (tassa rifiuti) sia per le tariffe domestiche che per quelle non domestiche fino al 16 settembre 2020- La sospensione di tutti gli avvisi di accertamento comunali  fino al  prossimo 30 giugno

La sospensione di tutte le rateizzazioni in essere con il Comune  fino al  prossimo 30 giugno.

La sospensione del pagamento dei parcheggi su tutto il territorio comunale fino al 31 maggio scorso- La cancellazione parziale della Tari per tutte le attività chiuse che hanno subito un calo degli introiti o sono rimaste chiuse.

La cancellazione totale/parziale della COSAP per tutte le attività che hanno subito un calo degli introiti o sono rimaste chiuse.- L’ampliamento dell’occupazione del suolo pubblico ove possibile per tutte le attività senza alcun aggravio di imposte comunali fino al prossimo 31 ottobre.

Lo storno del canone di affitto dei locali sedi di associazioni di volontariato- A favore delle imprese del settore turistico sarà erogato un contributo per confermare l’assunzione dei lavoratori stagionali onde evitare licenziamenti, come previsto dall’art 60 del Decreto Rilancio.

Alla grande manovra fiscale di Rapallo si è aggiunto un ultimo tassello, approvato questa mattina dalla giunta comunale su proposta dell’assessore al Bilancio Antonella Aonzo in accordo con il presidente del consiglio comunale Mentore Campodonico. La delibera prevede la sospensione delle sanzioni e degli interessi fino al 31 luglio per il ritardo sul pagamento dell’IMU in scadenza il 16 giugno. 

«Rapallo è il primo Comune ad attuare un numero così elevato di misure in favore di cittadini e commercianti – afferma il Sindaco Carlo Bagnasco –  L’insieme di tutte queste iniziative rappresenta una manovra unica nel panorama nazionale e si unisce a una pressione fiscale già molto bassa: nel Comune di Rapallo non viene infatti applicata l’addizionale IRPEF. »

« A seguito dell’emergenza coronavirus l’entrate comunali hanno subito una pesante flessione – afferma l’assessore con incarico al Bilancio Antonella Aonzo – Stiamo cercando di venire incontro a tutti i concittadini e abbiamo deciso di prendere questi provvedimenti per agevolare concretamente gli utenti in difficoltà.

Invito coloro che non hanno subito particolari danni economici a pagare comunque l’imposta entro la scadenza prestabilita del 16 giugno, facendo affidamento al proprio senso civico nell’interesse della collettività. »

Print Friendly, PDF & Email
continua a seguirci con un mi piace

Lascia un commento

error

aiutaci condividendo con i tuo amici le news più fashion

RSS
Follow by Email